Paola Perego: “Temevo di buttarmi”

Paola-Perego-Paola Perego, in una intervista al settimanale Grazia, si racconta, parlando del suo presente, ma soprattutto del suo passato.

Quello che trapela maggiormente dalle parole della Perego è la sua fragilità, la donna infatti afferma: “Adesso so perfettamente che cosa sono e che cosa voglio essere. La consapevolezza non si raggiunge con l’età. Crescere aiuta, ma non basta per capire chi sei. Io ci sono riuscita dopo molti anni di lavoro su me stessa. Per anni il lavoro è stato l’unica cosa che io riuscissi a fare in pubblico. Andavo in onda con l’aiuto dei farmaci che il mio medico mi prescriveva.Lavoravo e poi mi richiudevo in casa. Soffrivo di attacchi di panico e non volevo ammetterlo. Me ne vergognavo, perché mi sembravano una debolezza inaccettabile. Non riuscivo a fare cose banalissime, come guidare”.

Ma l’episodio più triste e cupo che Paola Perego ha dovuto affrontare, è stato la separazione dal marito, di cui Paola dice: “Ero disperatamente sola. Il mio bambino soffriva d’asma, non dormiva la notte ed io avevo paura a tenerlo in braccio. Temevo di buttarmi dalla finestra insieme con lui”.

Ora Paola è una donna nuova e noi non possiamo che essere solidali con la sua rinascita.

Stefania Titone