Basta password, via libera alle impronte digitali: il progetto Apple

In un futuro che abbiamo sempre immaginato, le porte di casa, la macchina, il pc si accendono solamente se incontrano le nostre impronte digitali. Basta password che vengono facilmente dimenticate o possono essere scoperte: grazie alle impronte digitali sarebbe possibile accedere al nostro mondo in un tocco, in tutti i sensi.

La Apple sta puntando proprio su questo progetto, come è già noto da tutti i possessori di iPhone che sanno di poter utilizzare la funzione delle impronte per sbloccare lo schermo. Apple però vorrebbe fare un passo in più: eliminare touchla password anche nei pc, i Mac di ultima generazione, ma senza dover introdurre un apposito lettore delle impronte, bensì semplicemente integrando il sistema operativo con una funzione bluetooth, connessa all’iPhone, e che utilizzi lo stesso Touch ID.

Microsoft ha già introdotto sui pc e tablet, grazie a Windows 10, un sistema di lettori che permette di identificare le impronte digitali. Un futuro, forse, tutto verrà aperto grazie alle proprie impronte digitali, e i sistemi biometrici, come la lettura dell’iride e dei tatuaggi. Fantascienza? No, come anche l’idea di pagare con i selfie di Mastercard, tutta realtà. Certo, viene da chiedersi fin dove si spinga il limite fra pigrizia… e comodità.