Birra, l’eco imballaggio che non inquina salverà l’ambiente?

Quando si parla di inquinamento, uno dei problemi più intensi che si deve affrontare è quello dello smaltimento dei rifiuti. La maggior parte degli imballaggi dei prodotti, infatti, non è biodegradabile, e quindi se non smaltito inquina l’ambiente.
C’è molto, troppo spreco, e per questo quella dell’imballaggio biodegradabile per la birra sembra essere un’ottima soluzione al problema; senz’altro ci salverebbe (e salverebbe l’ambiente) dal brutto e dannoso spettacolo delle bottiglie abbandonate ovunque.

birraLa Saltwater Brewery, azienda produttrice di birra e situata in Florida, è riuscita a progettare un imballaggio biodegradabile per la bevanda alcolica più amata dai giovani. L’obbiettivo dell’iniziativa è quello di difendere l’ambiente dalla plastica, almeno 8 milioni di tonnellate di plastica infatti finiscono sempre riversate nel mare e nell’oceano. Invece questo tipo di confezione della birra non solo è biodegradabile, ma diventa anche un cibo per i pesci; in ogni caso, se non consumata, si scioglie da sola senza danni per l’ecosistema.

L’unico problema è quello economico: la tecnologia utilizzata per costruire questo eco imballaggio, infatti, è costosa. Ma se tutte le aziende di bibite e bevande alcoliche la adottassero, allora il prezzo diventerebbe competitivo, osserva la Saltwater Brewery. Forse è davvero una speranza per contrastare l’inquinamento massiccio degli oceani della Terra?