Lago di Bolsena: 22enne uccide il figlio di 5 mesi e si suicida. Ritrovati i corpi

Aveva fatto perdere le sue tracce, e quelle del suo piccolo di 5 mesi, nella serata di venerdì. Stamane il tragico ritrovamento. Cecilia Maria Fassine, la giovane universitaria nata in Austria, ed il suo piccolo Matteo Arion, di 5 mesi, sono stati rinvenuti 5375124-kUMG-U431801014063413dsB-1224x916@Corriere-Web-Roma-593x443cadaveri dai vigili del fuoco dopo la segnalazione di alcune persone del posto.

I fatti si sono svolti a Montefiascone, in provincia di Viterbo, dove la studentessa 22enne era in vacanza con la sua famiglia. Stando alle prime dichiarazioni la giovane si sarebbe impiccata. Resta quindi in piedi l’ipotesi di un omicidio-suicidio. Quando gli uomini dei soccorsi sono giunti sul posto, il corpo del piccolo era in terra avvolto da un giubbino. Nessun messaggio, da parte della ragazza, ma i suoi genitori hanno dichiarato che Cecilia era scomparsa la sera di venerdì quando, uscendo dal bungalow dove la famiglia alloggiava, avrebbe detto di voler “far addormentare il bambino”. Da li in poi nessuna traccia. Le ricerche erano partite ieri mattina ed avevano coinvolto vigili del fuoco e forze dell’ordine. Risultate vane, i genitori della ragazza si sono recati stamattina presso il comando locale dei carabinieri per sporgere denuncia di scomparsa poi, terribile, il fatale ritrovamento.

Giuseppe Caretta