Google sotto perquisizione in Francia: sospetto di evasione fiscale

Non c’è pace per Google in Francia. Gli ispettori del fisco, almeno un centinaio di uomini assieme a cinque magistrati, si sono presentati nella giornata di ieri nella sede francese della società informatica, per effettuare una perquisizione nel quartier generale di Google. 
Per il Ministero delle Finanze della Francia, infatti, Google è responsabile di evasione fiscale per almeno 1,6 miliardi di euro.

googleNon è certo la prima volta che Google finisce nell’occhio del mirino del Fisco a causa delle accuse di evasione fiscale: è successo diverse volte sia in Europa che negli Stati Uniti d’America. Sospetta per i giudici europei, soprattutto, è la modalità di “ottimizzazione fiscale”, vale a dire l’apertura di società in Irlanda per eludere di fatto il fisco francese a favore di quello irlandese, molto più favorevole per le imprese.

Un’indagine simile, sempre improntata all’accusa di evasione fiscale, è avvenuta a Milano. Secondo l’accusa qui la società avrebbe evaso almeno 800 milioni di euro dalle tasse. C’erano stati mesi di trattative fra le parti, ma adesso la Guardia di Finanza ha deciso di aprire il processo penale e amministrativo nei confronti di Google. Che adesso, più che mai, naviga in cattive acque nel Vecchio Continente.