Nazionale, Conte soddisfatto dalla prestazione degli azzurri

Conte_per_la_qualificazione_a_Euro_2016La nazionale di Antonio Conte, ancora una volta, non ha rubato l’occhio, l’1-0 contro la modesta Scozia non fa ben sperare, inoltre, la squadra (probabilmente a causa dei carichi di lavoro) è sembrata poco brillante ed in molti cominciano a chiedersi la validità di alcune scelte. Il C.T. da parte sua si è detto soddisfatto della prestazione della squadra per l’applicazione messa e per la solidità dimostrata, poi a chi gli fa notare la scarsa brillantezza del gioco mostrato dalla nazionale azzurra il leccese risponde un po’ stizzito: “Se sapremo trovare la brillantezza per l’esordio contro il Belgio? Non sono un mago”.

Martedì dovrà essere consegnata la lista dei 23 azzurri che prenderanno parte all’Europeo, il che comporta che Conte debba fare ancora 7 tagli, sfortunatamente uno di questi sarà praticamente obbligato: Montolivo, già in condizioni precarie, è uscito infortunato dall’amichevole di ieri lasciando un posto nel ruolo di playmaker a centrocampo, ruolo in cui De Rossi, ma sopratutto Jorginho hanno destato buone sensazioni. Il centrocampista giallorosso è un uomo d’esperienza e la sua convocazione è caldeggiata da molti, Conte, però, non si è voluto esprimere sulla prestazione di Daniele De Rossi:”Dite che De Rossi ha dato buone risposte? Vediamo se la ha date anche per me… “, il romanista, dunque, è ancora in forse e nonostante la probabile defezione del capitano del Milan potrebbe essere tagliato definitivamente.

Intanto a fine gara il commissario tecnico ha voluto salutare uno ad uno tutti i giocatori che hanno preso parte al ritiro di Coverciano: i giocatori oggi avranno un giorno di pausa ed alle riprese degli allenamenti, Martedì, alcuni di loro non faranno più parte del gruppo. Per questo motivo Conte ha voluto ringraziarli tutti, perché come ha spiegato in conferenza stampa: “Tutti loro hanno dimostrato grande attaccamento alla maglia ed un impegno formidabile”. Conte insomma è soddisfatto dell’impegno e dell’applicazione che la squadra ha messo in campo, ma la sensazione comune è che contro i diavoli rossi del Belgio questo non sarà sufficiente, sta al C.T. dimostrare che le preoccupazioni sono infondate.

Fabio Scapellato