Il killer ride in tribunale, il padre di una delle vittime lo aggredisce

killerNon è riuscito a sopportare le risate in aula di tribunale del carnefice della sua povera figlia 18enne, e si è scagliato contro l’assassino. E’ accaduto nell’aula della Corte di Cunayoga, subito dopo la sentenza di condanna a morte inflitta a Michael Madison, autore degli omicidi di Angela Deskins, 28 anni, Shetisha Sheeley, 38, e Shirellda Terry, 18.

Proprio quando il papà di Shirellda aveva chiesto la parola, l’omicida ha avuto l’ardire di sorridere. Un affronto che ha fatto scattare l’uomo, che si è scagliato immediatamente contro Madison nel tentativo di aggredirlo. Sono serviti cinque componenti della giuria per fermare la furia del papà della 18enne uccisa.

Il corpo di Shirellda e quelli di Shetisha Sheely (38 anni), e Angela Deskins (28) sono stati ritrovati tre anni fa chiusi in sacchi della spazzatura: il killer le aveva strangolate. L’omicida non si è mai pentito degli omicidi e per questo la giuria popolare ha emesso la sentenza massima: pena di morte.

La difesa ha tentato la carta dell’infanzia difficile per l’imputato, che avrebbero causato danni psicologici permanenti, ma secondo la giuria i crimini commessi sono stati troppo efferati per far sì che quelle prove potessero avere una qualsiasi valenza. Madison fu abusato dalla madre tossicodipendente, dal patrigno e da alcuni dei fidanzati della mamma.