Subisce un trauma cranico, si sveglia e parla francese: lo strano caso di un50enne italiano

Ha subito un importante trauma cranico, ed al suo risveglio ha iniziato a parlare in francese.
Questo è stato lo strano caso del signor J.C. (sigla di fantasia), che ha iniziato a parlare in francese dopo il risveglio all’ospedale. Un francese abbastanza zeppo di errori, certo, ma pur sempre una lingua che aveva imparato anni ed anni prima, a scuola. L’uomo non aveva mai manifestato un particolare interesse per la cultura d’Oltralpe, ma dopo l’incidente tutto è cambiato.

pazienteIl fenomeno di coloro che, subendo un trauma cranico, manifestano dei disturbi del linguaggio, è rarissimo nel mondo: si calcola che solo 60 persone nel mondo ne soffrano. La sindrome diagnosticata al 50enne italiano viene chiamata appunto “sindrome compulsiva da lingua straniera” ed include non solamente il fatto di iniziare a parlare un’altra lingua, ma anche quello di mostrarsi molto interessati per la specifica cultura, i suoi film, i suoi libri, ed anche la sua cucina.

In riferimento al caso del 50enne italiano, i medici hanno sostenuto che “egli tuttavia parla con ritmo veloce e intonazione eccessiva, utilizzando una prosodia da film e posando come la tipica caricatura da personaggio d’Oltralpe”.
L’uomo non ha dimenticato l’italiano, infatti scrive ancora nella sua lingua natale. Ma per comunicare a voce, sceglie il francese.

Mariagrazia Roversi