Il doodle del giorno: è festa nazionale in Svezia

doodleI colori dominanti sono il giallo e il blu: quelli che campeggiano sulla bandiera svedese. Perché è proprio alla Svezia, che oggi si ferma per godersi la sua festa nazionale, che Google ha voluto dedicare il doodle del giorno. Incorniciando nel logo una delle caratteristiche fattorie decorate di Halsingland. Alcune delle quali (sette per l’esattezza), dal 2012, sono state riconosciute come siti di patrimonio mondiale dall’Unesco. Con grande orgoglio dell’intera Nazione. Ma cosa si festeggia esattamente oggi in Svezia? Scopriamolo insieme.

La festa nazionale svedese commemora una serie di eventi importanti. Primo tra tutti, la proclamazione – avvenuta il 6 giugno del 1523 – di Gustav Vasa a primo re di Svezia, che segna anche la liberazione dalla dominazione danese. Non solo: il 6 giugno del 1809, un’importante riforma costituzionale, voluta dal Parlamento, abolì la monarchia assoluta, spianando la strada ad un sistema più democratico che riconsegnava autonomia alla Dieta dei Quattro Stati. Mentre il 6 giugno del 1974, un’altra importante riforma costituzionale stabilì (tra le altre cose) i principi fondamentali della vita politica svedese, definendo nuovi diritti e libertà.

La prima celebrazione ufficiale della festa nazionale risale al 6 giugno del 1893, in concomitanza con la festa di primavera. Si tratta di una celebrazione tesa a rinforzare il senso di appartenenza alla Nazione, sotto il simbolo della bandiera gialla e blu che ne è diventata l’emblema assoluto (tanto che, fino al 1983, la festa del 6 giugno era conosciuta come la festa della bandiera). Nella giornata di oggi, a Stoccolma e nelle altre principali città del Paese, si festeggia l’orgoglio nazionale con festival, musiche e performance di vario genere. Mentre la famiglia reale partecipa al tradizionale concerto che si tiene ogni anno nel museo a cielo aperto di Skansen. Negli ultimi anni, la festa nazionale ha assunto, infine, una valenza civica e sociale non indifferente. Poiché coincide con il giorno in cui viene riconosciuta la cittadinanza svedese a molti stranieri. A tal proposito, nel cuore di Stoccolma, viene organizzato un festival – denominato “Ciao, Svezia” – concepito per dare il benvenuto ai “nuovi arrivati”, invogliandoli ad incontrarsi e mescolarsi con gli altri svedesi.

Maria Saporito