Santa Sede, il Papa scomunica i seguaci della veggente di Gallinaro

ULTIMO AGGIORNAMENTO 8:05

La Santa Sede ha ufficialmente emanato la scomunica, da parte del Papa per i fedeli del “Bambinello di Gallinaro”, gruppo che sarebbe una setta, capitanata da Samuele Morcia. Il risultato delle indagini, giudiziarie e non, ha condotto quindi il Papa a scomunicare il gruppo. Il Santuario di Gallinaro da oltre trent’anni è meta di numerosi pellegrinaggi da tutta Italia: qui una donna, Giuseppina, ritenuta veggente, ha sostenuto sempre di aver visto in apparizione Gesù Bambino.

Dopo la sua morte, la congregazione è stata presa in mano da un suo parente. Una serie di comportamenti ha infine spinto il Vaticano ad intervenire. La scomunica arriva dal Papa ed è rivolta a tutti i fedeli della cosiddetta “Nuova Gerusalemme” di Gallinaro. La diocesi di Sora ha spiegato il perché del provvedimento in una nota: “Il gruppo gallinaro(…)  è impegnato a diffondere in diverse località dottrine falsamente religiose e insegnamenti biblici distorti ed estranei alla verità dei testi sacri.”

“La posizione dottrinale di tale gruppo è dichiaratamente contraria alla fede cattolica, in quanto obbliga i fedeli a non frequentare i sacramenti, a disapprovare gli insegnamenti e la stessa autorità del Papa, a non avere relazioni con i sacerdoti e le rispettive comunità parrocchiali, a trasgredire la disciplina ecclesiastica”.

Mariagrazia Roversi

Iscriviti al canale Telegram di NewNotizie per non perdere nessun aggiornamento: CLICCA QUI!