Egyptair, volo costretto ad un atterraggio d’emergenza per allarme bomba

egyptUn Aereo dell’Egyptair , partito da El Cairo e diretto a Pechino, è stato costretto ad un atterraggio di emergenza per un allarme bomba. Qualche ora dopo il decollo un anonimo ha informato l’aeroporto che sul volo diretto a Pechino si trovava un ordigno, subito, dalla torre di controllo hanno avvisato il pilota e gli hanno ordinato di effettuare un atterraggio d’emergenza nell’aeroporto più vicino. In quel momento il volo 995 si trovava sopra l’Uzbekistan così il pilota ha avvisato l’aeroporto più vicino, quello di Urgench, dove, dopo aver fatto evacuare la struttura, hanno permesso all’aereo di linea di atterrare sulla propria pista.

Subito dopo l’atterraggio  il personale dell’aereo insieme alle forze dell’ordine uzbeke hanno fatto scendere tutti i passeggeri, una volta messi al sicuro tutti gli occupanti dell’aereo (18 membri del personale più 118 passeggeri), gli artificieri si sono messi all’opera per scovare l’ordigno tra le borse dei passeggeri, il controllo, però, è servito solo a chiarire che si era trattato di un falso allarme. La notizia del falso allarme è stata comunicata dalla Uzbekistan Airways, ciò nonostante, per il momento, sia il volo che i suoi passeggeri sono ancora bloccati in Ucraina e l’aeroporto di Urgench rimane chiuso per ragioni di sicurezza. Il falso informatore ha sfruttato il terrore legato alle ultime vicende della compagnia egiziana, il 19 maggio infatti un volo della Egyptair si è inabissato nel Mediterraneo causando la morte di 66 passeggeri.

Fabio Scapellato