Milan, Niang si tuffa da un altezza paurosa ed i tifosi s’infuriano

niang balconingMbaye Niang non sa stare lontano dai guai in parte per via della giovane età in parte per via di un carattere difficile che lo porta ad eccessi che nessuno dovrebbe affrontare tanto meno se un tuo possibile infortunio può costare milioni di euro alla società. L’ultima bravata del giovane attaccante francese riguarda la pratica del balconing: di cosa si tratta? L’attaccante del Milan si è tuffato da un altezza sconsiderata sfruttando la posizione del balcone sopra la piscina, il volo è durato più di un secondo ed il calciatore ha rischiato seriamente di farsi male sia nella fase di stacco che in quella di atterraggio.

Ma quello che ha fatto infuriare i tifosi milanisti non è stato tanto il gesto (pericoloso ed insensato) ma l’auto celebrazione dello stesso tramite il suo profilo social, dove Niang ha messo il video del tuffo ed ha scritto fieramente Dans les aires ( In aria per l’appunto). I tifosi del diavolo si sarebbero attesi da lui una maggiore maturità, sopratutto considerando che la seconda parte di stagione è stata saltata dal francese per un incidente d’auto che ne ha causato la frattura della gamba ed ha privato il Milan dell’attaccante nel miglior stato di forma.

Il problema caratteriale di Niang potrebbe essere irrisolvibile, il francese non è nuovo a bravate del genere ( basti pensare a quando è stato fermato perché guidava da minorenne senza la patente) e quest’ultimo gesto è un campanello d’allarme sulla natura caratteriale di un calciatore che sembra seguire le orme non proprio edificanti di Balotelli. Per il prossimo futuro, dunque, il Milan è obbligato a valutare attentamente la gestione di questo calciatore che potenzialmente ha tutto per diventare un campione ma anche per diventare un flop colossale.


Fabio Scapellato