Femminicidio: un altro caso nel Veronese, uccisa una maestra di 46 anni dall’ex convivente

carabinieriA  Pastrengo, nel veronese, questa notte si è consumato l’ennesimo efferato femminicidio ai danni di una donna di 46 anni, il colpevole ancora una volta è l’ex convivente che incapace di sopportare la separazione ha deciso di sfogare la sua frustrazione sulla povera donna uccidendola con diverse coltellate. La donna, Alessandra Maffezzoli, era una maestra dell’elementari che da qualche tempo aveva deciso di interrompere la sua relazione con il barista Giuliano Falchetto (53 anni), ieri sera l’uomo si è recato nella casa dove i due convivevano per discutere la separazione, la discussione è diventata presto violenta e le urla hanno insospettito i vicini che hanno deciso di chiamare i carabinieri. Purtroppo per la maestra, questi sono arrivati troppo tardi ed hanno trovato la donna riversa per terra e già priva di vita.

Le indagini sul luogo hanno condotto subito all’ex convivente che dopo aver accoltellato ed aver spaccato la testa della donna era scappato a bordo della sua auto. Le ricerche sono state da subito serrate e grazie alla segnalazione del portiere di un albergo di Castel Nuovo, preoccupato dall’arrivo di un uomo scosso ed instabile nella struttura, le forze dell’ordine sono riuscite a catturare il fuggitivo. Sembra che l’uomo in un estremo tentativo di sfuggire alle conseguenze della sua azione abbia cercato il suicidio nel lago di fronte alla struttura ma i militari sono stati lesti a riprenderlo.

Fabio Scapellato