Euro 2016, la Francia sommersa da scioperi e agitazioni. “Basta scioperi”

La Francia all’apertura degli Europei 2016 soffoca fra bidoni di immondizia strapieni e fra scioperi. Intere categorie hanno deciso di portare avanti scioperi e agitazioni anche durante Euro 2016: domani sarà anche il turno dei piloti Air France. Nel frattempo prosegue lo sciopero dei netturbini, e carichi di spazzatura che iniziano a puzzare sotto il sole sono lì, per le strade delle città, sotto gli occhi di tutti. Da nove giorni il personale delle ferrovie francesi SNFC è in sciopero.

La rivolta popolare per l’impopolare legge sul lavoro francese firmata El Khomri sta mettendo a dura prova la Francia, che è sotto i riflettori per Euro 2016. Fra allerta terrorismo e scioperi che bloccano i servizi, il Paese non sta dando un bello spettacolo.
franciaAd essere infuriati della situazione sono soprattutto gli stessi francesi: molti ristoratori lamentano di aver perso clienti anche a causa dell’odore fetido che proviene dai cassonetti.

Due impianti per il trattamento della spazzatura sono chiusi, tre raffineria Total su cinque sono bloccate. Hollande è provato: stasera presenzierà assieme ad altri esponenti della politica alla prima partita di Euro 2016. Ieri sera il presidente ha rivolto un messaggio agli scioperanti, sperando di far breccia: “Mi appello al senso di responsabilità di ognuno”.
Anche Ségolène Royal, ex compagna di Hollande, ha parlato agli scioperanti: “Non è normale per un Paese moderno essere costantemente paralizzato”.

Mariagrazia Roversi