Libia, ritirata ISIS: l’esercito libera anche Sirte

sirteLe forze dell’ISIS non controllano più la Libia. Le forze libiche hanno da poco annunciato di aver raggiunto l’ultima roccaforte dello Stato Islamico, ovvero la città costiera di Sirte: questo significa che i jihadisti hanno perso tutti i territori in loro controllo all’interno del paese.

Tre settimane di dura battaglia hanno completamente lo ribaltato lo scenario, che vedeva i miliziani dell’ISIS molto forti e numerosi all’interno della città, tanto da rappresentare una vera e propria minaccia per la vicina Tunisia.

“Le forze armate sono entrate a Sirte. Attualmente si trovano nel centro della città, dove proseguono gli scontri con i combattenti di Daesh”, ha detto Mohamed Ghassri, portavoce per le forze del Governo di Accordo Nazionale (GNA).

Per Ghassri la missione non dovrebbe andare troppo per le lunghe. “Siamo convinti di poter liberare totalmente Sirte nel giro di due o tre giorni“.

Sebbene qualcuno sostenga che la ritirata dell’ISIS sia esclusivamente strategica, molti osservatori ritengono che l’offensiva libica abbia palesato come in realtà le milizie jihadiste presenti in Libia siano molto più deboli di quanto si potesse pensare.

L’assalto di giovedì è stato costruito su tre direzioni, con attacchi aerei verso la hall del centro conferenze Ouagadougou, considerata il centro amministrativo dell’ISIS in Libia.