Bari: uccide cane e lo getta in mare con un masso legato al collare. Denunciato 49enne

Il corpo di un cane, con un grosso masso legato al collare, è stato rinvenuto ieri dall’equipaggio di una vedetta della squadra nautica della 130019066-8f5153df-2d9a-4b67-b965-8f480aa94471polizia. Un ritrovamento accidentale, avvenuto all’altezza del tratto di costa in località San Giorgio, nel barese.

L’animale in questione è un dogo argentino dal pelo bianco. Subito dopo il recupero della carcassa, gli uomini delle forze dell’ordine hanno proceduto all’analisi del microchip impiantato sull’animale, che è risultato essere di proprietà di un uomo di Adelfia. Il proprietario è un 49enne con precedenti penali. Resta da capire se la volontà di liberarsi del fedele compagno possa essere riconducibile a motivazioni prettamente personali o se dietro questo atto possa nascondersi un uso improprio dell’animale, ad esempio in competizioni clandestine da sempre molto presenti nella zona. Intanto, il magistrato di turno ha disposto l’esame autoptico dell’animale. La carcassa verrà analizzata alla clinica Veterinaria dell’Università di Bari mentre per il proprietario è stato denunciato a piede libero.

Giuseppe Caretta