Boschi: “Possiamo vincere ovunque. Non farò vicesegretario PD”

ballottaggi“Possiamo vincere in tutte le città dove siamo al ballottaggio”. La ministra Boschi è convinta che il PD e il centrosinistra possano riuscire a prevalere a Roma, Torino, Bologna e Milano (a Napoli lo scontro è tra De Magistris e il candidato del centrodestra, Lettieri).

Ospite de “L’Intervista” di Maria Latella su Sky Tg 24, la Boschi non le ha mandate a dire nei confronti dell’avversario diretto del PD a Torino e Roma, il Movimento 5 Stelle. “Se la Raggi vincesse a Roma, i cittadini dovrebbero dire no alle Olimpiadi, no allo stadio… il programma della Raggi è il programma del no”, mentre Giachetti, secondo la Boschi, “realizzerà tutto ciò che è presente nel suo programma”. La sfida di Roma è particolarmente importante perchè potrebbe avere ripercussioni su Renzi e sul suo governo, in attesa dell’appuntamento cruciale di ottobre, ovvero il referendum costituzionale.

Proprio sul referendum, la Boschi fa chiarezza e attacca nuovamente grillini e leghisti: “Se dovesse vincere il No al referendum, il governo farà un passo indietro. Cosa faranno il grillino Di Maio e il leghista Salvini?”.

Infine, la ministra ha anche risposto ad alcuni “rumors” di queste ore che la vorrebbero vicesegretario unico del Partito Democratico: “Non farò e non sarò il vicesegretario unico del Pd. Abbiamo due vicesegretari (Serracchiani e Guerini, ndr) che stanno facendo molto bene il loro lavoro e quindi resteranno”.