Euro 2016, Croazia: morto il papà di Srna mentre guardava la partita

AFP_BS2MK_mediagallery-articleL’Europeo della Croazia è cominciato nel migliore dei modi con una vittoria di misura ma supportata da una prestazione di altissimo livello che ha confermato la qualità sia del gruppo che del suo sistema di gioco. L’euforia per la prima vittoria, però, è durata solo pochi minuti per il capitano della nazionale bianco rossa, Dario Srna: durante la partita, infatti, il padre del calciatore dello Shakhtar è morto davanti alla televisione, l’uomo, che aveva  75 anni, lottava da tempo contro una malattia incurabile e ieri pomeriggio mentre assisteva alla partita del figlio ha smesso di lottare.

Srna è rimasto in campo per tutti e novanta i minuti del match, poi, al termine della gara gli è stata comunicata la terribile notizia e la gioia per l’ottimo risultato si è tramutata in incontenibile disperazione. Il capitano della Croazia è tornato oggi in patria per assistere ai funerali e dare un ultimo saluto all’amato padre, nel frattempo, la federazione calcistica croata ha voluto manifestare la propria solidarietà per il lutto subito dal calciatore pubblicamente, attraverso il proprio sito ufficiale, dove si legge: “Caro capitano, siamo con te con la tua famiglia”, ed anche noi, nel nostro piccolo, ci uniamo alle condoglianze per lo sfortunato capitano della Croazia. Il ritorno in gruppo di Srna è atteso nei prossimi giorni per preparare la seconda partita del girone, per vincerla e dedicarla al padre scomparso.

Fabio Scapellato