Orlando, un’altra tragedia: bimbo di 2 anni viene attaccato da un alligatore e scompare

orlandoUn’altra giornata di ansia e tensione per la città di Orlando, funestata in questi giorni da eventi tragici. Dopo l’assassinio di Christina Grimmie, la giovane star di Youtube e del programma “The Voice” uccisa dopo un suo concerto da un fan squilibrato mentre firmava autografi, e la tremenda strage del locale gay “Pulse”, dove Omar Maaten ha fatto irruzione uccidendo 50 persone e provocando la più grande mattanza con un’arma da fuoco nella storia degli Stati Uniti, ecco un’altro episodio che scuote l’intera cittadina.

Un bambino di due anni è scomparso nella Seven Seas Lagoon vicino a un hotel del parco giochi “Disney World” a Orlando. Secondo quanto raccontato dal padre, il piccolo sarebbe stato trascinato in acqua da un alligatore. La notizia si è diffusa rapidamente su Twitter e sui media internazionali. Le ricerche sono ancora in corso.

L’allarme è stato lanciato proprio dal padre del bambino, come riferito dalla polizia locale in conferenza stampa. Il bimbo stava giocando in acqua, quando è stato attaccato dall’alligatore. Il padre del piccolo ha lottato con tutte le sue forze per strappare il figlioletto dalle fauci dell’animale, senza però riuscirci. Le ricerche proseguono anche con elicotteri, ma del bimbo e dell’alligatore nessuna traccia. “Tutti qui a Disney World siamo devastati da questo tragico incidente – ha dichiarato un portavoce del parco giochi – I nostri pensieri vanno alla famiglia. Stiamo facendo tutto il possibile per aiutarli e assistere le forze dell’ordine”.