Pippo Baudo: “I talent sono inutili, creano illusioni”

pippo-baudo-sanremoIl re della televisione, Pippo Baudo, che ha da poco spento 80 candeline, ha voluto confidarsi con i lettori, affermando: “È in un momento di crisi generale. L’arrivo di questi format stranieri ha danneggiato la nostra televisione. Quando c’ero io non si pensava di importare format stranieri ma si faceva tutto in proprio e gli stranieri ci invidiavano molto. Poi purtroppo sono arrivati questi format che non hanno niente di italico, sono adattabili a ogni Paese e abbiamo perso ogni originalità. Bisogna anche riconoscere che c’è tanta televisione, tanti programmi che si fanno, una volta eravamo in pochi, poi invece la situazione si è allargata di molto, per cui alla stessa ora può capitare di avere dieci o quindici offerte. Io guardo ancora molta tv, voglio sapere, sono curioso, voglio capire dove si va a parare“.

Ma le sue considerazioni non sono finite qui. Pippo Baudo, infatti, ha voluto spendere una parola anche sui nuovi talent, confessando: “Mi preoccupano molto, creano tante illusioni e tanti illusi. Ci sono ragazzi che credono di essere arrivati a toccare il cielo e all’improvviso si ritrovano a terra. Non mi piacciono, sono un mercato delle illusioni. L’illusione è tremenda. Ai ragazzi che sognano di sfondare consiglio di leggere tanto, conoscere tanto, sapere tanto e avere sempre il coraggio delle proprie azioni e delle proprie idee“.

Stefania Titone