Uomini e Donne, Gemma e Giorgio: le parole dell’ex marito della dama!

foto-gemma-galganiIl Trono Over di Uomini e Donne continua ad attirare l’attenzione dei fan del talk show, condotto dall’amatissima Maria De Filippi.

A quanto pare non è un periodo per niente facile per una delle dame più seguite del Trono Over, si tratta naturalmente di Gemma Galgani, la quale ha postato vari messaggi negli ultimi giorni.

Dopo la lettura della lettera di Gemma sembra proprio che Giorgio abbia definitivamente messo un punto alla loro storia d’amore, distruggendo per l’ennesima volta la speranza di Gemma di ricostruire la loro bellissima storia d’amore.

Come se non bastasse la dama ha da poco perso il suo amato gatto Piripicchio, avvenimento che le ha provocato un dolore immenso.

Intanto, a parlare della dama è oggi l’ex marito, il quale durnate un’intervista rilasciata al settimanale Di Più ha dichiarato:  “Per potermi sposare ho dovuto chiedere il permesso al mio parroco e avere il consenso scritto dei miei genitori, perché all’epoca diventavi maggiorenne a ventuno anni. Ci siamo sposati nella cappella della mia scuola, a Genova”.

L’uomo ha continuato dicendo: “Ci mantenevano i miei genitori. Io ero uno studente, sarei oltretutto dovuto partire presto per il servizio militare, come potevamo vivere? Gemma iniziò a non sopportare quell’idea. Era alla ricerca di una stabilità lavorativa, voleva sentirsi utile. Voleva dimostrare chi fosse e a Torino poteva lavorare nel teatro Alfieri. E così, un giorno se ne andò”.

Nonostante la fine del loro matrimonio, i due hanno continuato a stimarsi nel tempo, Francesco ha infatti aggiunto: “Non abbiamo mai divorziato per quasi 20 anni. Poi, quando ho conosciuto Cinizia, la mia attuale moglie, il mio cuore è tornato a battere e ho capito che dovevo chiudere con il passato”.

L’ex marito della Galgani, riferendosi alla storia d’amore tra Gemma e Giorgio, conclude: “Mi dispiace che abbia pianto così tanto. Ma so che Gemma si rialzerà, è molto forte. È coriacea, ha sangue toscano e piemontese”.

Sara Fonte