Pakistan, donna sfregia un uomo con l’acido perché rifiuta di sposarla

Ancora violenza in Pakistan, ma questa volta la situazione è rovesciata: non è un uomo a fare violenza su una donna, ma viceversa. Una donna di 32 anni, Momil Mai, è stata arrestata in Pakistan: per lei la terribile accusa è di aver sfregiato con l’acido il suo amante, che sarebbe stato colpevole di non volerla sposare qualche anno prima.
La donna aveva chiesto all’uomo di sposarla almeno cinque anni fa, e lui aveva rifiutato in maniera perentoria.

pakistanQuindi Momil Mai era stata data in moglie ad un altro uomo, e da lui aveva avuto quattro figli. Nel frattempo l’uomo si era sposato con la cugina. Momil e l’amante, però, continuavano a vedersi di nascosto dal marito di lei e dalla moglie di lui, dopo aver interrotto la loro relazione clandestina per qualche anno. Durante uno di questi incontri sembra che i due abbiano litigato, e lei l’ha aggredito scagliandogli in viso dell’acido.

La vicenda è avvenuta nel Punjab, precisamente nel villaggio di Garewal, dove la donna si era incontrata con il suo amante.
L’epilogo della storia è avvenuto mercoledì. L’acido gettato dalla donna avrebbe provocato delle gravi ustioni sulla schiena, sul collo e sulla testa di Sadaqat, questo il nome dell’amante, che ora si trova in ospedale per le dovute cure.

Mariagrazia Roversi