Salerno, fuga di gas in casa, un morto e tre feriti gravi, salvi due bimbi

Una terribile esplosione a causa di una fuga di gas, l’ennesima, ha sconvolto Corleto Monforte, piccolo paese in provincia di Salerno. Erano da poco passate le 17, in Via Perticelle, quando una grande fiammata ha colpito una casa. A morire è stato Mario Salerno, 68enne; feriti invece Rosario Cancro, 61enne e proprietario della casa, sua madre di 94 anni, Carmela Bolognino, e la suocera di 95 anni, Annunziata Farina.

incendioFarina e Cancro sono stati portati immediatamente al Cardarelli di Napoli, al centro grandi ustionati: sono gravi, hanno ustioni su più dell’80% del corpo.
Bolognino invece non è ferita gravemente e ha qualche giorno di prognosi. Il terribile incidente avrebbe potuto avere delle conseguenze ancora peggiori: qualche minuto prima dell’esplosione, infatti, erano usciti di casa i due nipotini di uno dei feriti.

I primi a soccorrere i feriti sono stati proprio gli abitanti del Paese. A morire è stato un uomo, Salerno, che non abitava neppure lì: era il consuocero del proprietario dell’abitazione ed era in vacanza per qualche giorno a Corleto. Al momento dell’incidente, si trovava in visita al consuocero. La Procura della Repubblica ha aperto un’inchiesta sulle cause dell’incendio che ha distrutto metà della casa. Per ora è presto per fare delle ipotesi.

Mariagrazia Roversi