Il figlio viene operato di tumore al cervello: il papà si fa tatuare la sua cicatrice

ULTIMO AGGIORNAMENTO 9:06

I tumori sono un’esperienza davvero difficile da affrontare, qualsiasi sia la loro conclusione, specialmente se a farne le spese sono dei bambini. Il figlio di Josh, Gabriel, ha dovuto subire un intervento chirurgico per la rimozione di un tumore al cervello. Il piccolo Gabriel, di soli otto anni, non doveva sentirsi solo in un momento così difficile.

papàL’intervento gli ha salvato la vita, ma ora il ragazzino ha una brutta cicatrice sulla parte destra del capo, e questo gli ha causato delle difficoltà relazionali con i propri compagni di scuola e di gioco.
A questo punto il papà di Gabriel, Josh, 28enne del Kansas, ha deciso che doveva fare qualcosa per aiutare suo figlio, per non farlo sentire solo con la difficoltà della sua cicatrice. E così, a nove mesi dall’operazione, si è fatto tatuare sul lato destro della desta una cicatrice identica a quella del figlio.

Josh con il suo esempio vuole aiutare il suo piccolo a comprendere che quella cicatrice non è qualcosa del quale deve vergognarsi, bensì il simbolo di una battaglia vinta, una battaglia dura da vincere per un bimbo di soli otto anni. Ma Gabriel ce l’ha fatta, e Josh vuole che ne sia orgoglioso. Sul web la foto è diventata virale nell’arco di pochi giorni, e molti commenti positivi al coraggio di questo papà sono stati sollevati dagli internauti.

Mariagrazia Roversi

Iscriviti al canale Telegram di NewNotizie per non perdere nessun aggiornamento: CLICCA QUI!