Roma, 65enne trovata morta in casa: interrogato il figlio

ULTIMO AGGIORNAMENTO 10:41

donna mortaAncora un caso di donna trovata morta a Roma. Nella Capitale ancora sconvolta dal barbaro omicidio di Sara Di Pietrantonio, arsa viva dal suo ex fidanzato Vincenzo Paduano sulla Magliana, e dalla morte della donna colombiana trovata impiccata nella villa di un imprenditore e su cui le forze dell’ordine continuano ad indagare, un nuovo terribile episodio occupa la cronaca romana.

Paola Borghi, 65 anni, è stata trovata morta all’alba nel suo appartamento situato in Via Enea, nella zona Appia di Roma. Ad avvertire la polizia è stato il figlio 25enne, che abita nello stesso appartamento della donna. La chiamata è avvenuta all’alba di stamane. Il corpo della Borghi era riverso sul pavimento della camera da letto, seminudo, con un cuscino sul viso e una molletta sul naso. In queste ore si sta procedendo all’interrogatorio del 25enne.

Agli investigatori il figlio della donna ha detto che qualcuno potrebbe essersi introdotto di notte nell’appartamento, forse per compiere un furto. “Deve essere stato un ladro”, ha detto il 25enne, che ha aggiunto di aver udito solo alcuni rumori. Le forze dell’ordine lo hanno comunque posto in stato di fermo. Al momento non si esclude nessuna pista, compreso l’omicidio. 

Stando a quanto raccontato dal figlio, sembrerebbe che la madre qualche giorno fa avesse perso le chiavi di casa. Dai primi accertamenti, tuttavia, sembra che la porta dell’appartamento fosse regolarmente chiusa.

La donna sarebbe morta per soffocamento, e presenterebbe segni in tal senso.