Il doodle di oggi: omaggio all’attrice brasiliana Dercy Goncalves

doodle“Il vino buono sta nella botte piccola”, recita un antico adagio popolare che sembra fare al caso di Dercy Goncalves, l’irriverente attrice brasiliana (alta solo 1 metro e 50 centimetri) a cui Google ha scelto di dedicare il doodle del giorno. Dai lavori al teatro a quelli cinematografici, passando per le riviste e la televisione, la Goncalves si è guadagnata, con gli anni, l’affetto incondizionato del pubblico brasiliano conquistato dalla sua incontenibile verve. Che non si è mai spenta, ma l’ha anzi portata – anche quando non era più giovanissima – a compiere atti ai militi della spregiudicatezza. A questa piccola grande donna, che non le ha mai mandate a dire, il motore di ricerca più famoso del mondo ha voluto dedicare un omaggio speciale. Nel giorno in cui avrebbe compiuto 99 anni.

La popolarità di Dercy Goncalves non si esaurisce con l’interpretazione dei tanti ruoli rivestiti per il piccolo e grande schermo (tra tutti, quello da protagonista nella seguitissima telenovela brasiliana “Lacrime di gioia”) o per il teatro, ma coinvolge direttamente la sua vita. La fama dell’attrice è, infatti, indissolubilmente legata all’irriverenza che ha manifestato non solo nel linguaggio, ma anche con la sua condotta. Qualche esempio? L’esplosiva Goncalves non ha mai tradito imbarazzo nel parlare schietto con gli altri (ricorrendo, più che frequentemente, al turpiloquio o all’invettiva scherzosa) o nel manifestare tutta la esuberanza. Tant’è che, nel 1991, all’età di 84 anni, partecipando a una parata di samba in occasione del Carnevale di Rio di Janeiro, ha (ben)pensato di esporre pubblicamente il suo seno.

E non è l’unica stranezza che può essere attribuita a Dercy Goncalves. Che, per esempio, progettò personalmente il mausoleo nel quale avrebbe voluto essere seppellita (in posizione eretta) ispirandosi alla Piramide di vetro del Louvre di Parigi. E non finisce qui: questa incontenibile signora del cinema, della tv e del teatro brasiliano – che ha scandalizzato e, a tratti, indisposto i cultori del bon ton – è riuscita ad entrare nel Guinness dei Primati. La sua carriera da attrice, durata ben 86 anni, è infatti la più lunga di tutti i tempi.

Maria Saporito