Lite per i panni stesi finisce in tragedia: un morto e un ferito a Palermo

panni stesiHa ucciso un vicino e poi si è barricato in casa, al primo piano di largo Pozzillo 4, a Palermo. Francesco Lo Monaco ha sparato assassinando Vincenzo Barbagallo, di 68 anni, e ferendo suo figlio, Domenico, di 48 anni.

Il motivo sembra essere particolarmente futile, ovvero un litigio per cause meramente condominiali (pare a causa dei panni stesi, ndr). La famiglia Barbagallo aveva anche allertato i Carabinieri, ma le forze dell’ordine non sono riuscite ad intervenire in tempo: al loro arrivo, Lo Monaco aveva già compiuto l’omicidio.

Successivamente, Lo Monaco si è barricato in casa dove già era presente suo fratello, agli arresti domiciliari. I carabinieri, intervenuti con decine di pattuglie, non hanno potuto far altro che forzare l’ingresso dell’abitazione: durante il loro ingresso, l’uomo ha cercato di disfarsi dell’arma, una semiautomatica calibro 7.65, lanciandola dalla finestra. I militari hanno bloccato l’uomo, che è stato subito ammanettato e condotto in caserma unitamente al fratello.

Stando alla ricostruzione dei fatti operata dai carabinieri, la lite sarebbe iniziata intorno alle 13: i panni stesi da Barbagallo avrebbero scatenato l’ira di Lo Monaco, che si sarebbe dapprima scagliato contro la moglie della vittima, e successivamente sarebbe rientrato in casa per prendere la pistola e compiere l’insano gesto. Sono stati due, probabilmente, i colpi esplosi da Lo Monaco: i carabinieri hanno rinvenuto un bossolo e due cartucce inesplose.