Palermo, la rissa degenera: ragazzo di 27 anni ucciso a coltellate

Ancora violenza a Palermo: è il secondo omicidio in città in meno di 48 ore. Una grande rissa svoltasi nella zona Cruillas, in Piazza Lampada della Fraternità, si è trasformata in tragedia. I fatti devono ancora essere ricostruiti con esattezza: attorno alle 23 di ieri, per motivi che non sono ancora stati chiariti, sei persone hanno cominciato a litigare furiosamente.

palermoIl litigio si è trasformato in rissa, con tanto di calci e pugni, finché qualcuno ha estratto il coltello e dei martelli. Un ragazzo di 27 anni è stato accoltellato ed è morto quasi sul colpo. Quando il 118 è stato allertato ed è giunto sul posto della violenza, per il giovane non c’era più nulla da fare. Per ora non se conoscono le generalità.
Altre 4 persone hanno subito delle ferite e sono state ricoverate all’ospedale Cervello.

I carabinieri sono giunti sul luogo dell’omicidio e stanno lavorando per ricostruire quello che è accaduto. Uno degli uomini che ha partecipato alla rissa sarebbe in fuga ed è ricercato. Sembra che il bersaglio della rissa fosse un ragazzo, fratello dell’ucciso: non si esclude che la vittima sia intervenuta per difenderlo. Il fatto di sangue arriva a qualche ora dalla notizia della morte di un 68enne, Vincenzo Barbagallo, ucciso da colpi di pistola per motivi futili: una lite condominiale.

Mariagrazia Roversi