Passeggero sale in aereo avvolto nella plastica, ecco perchè

nella plastica, foto reddit/finalsaySu un volo della El Al, compagnia aerea israeliana, un passeggero si è sistemato sul sedile completamente avvolto in un grande telo di plastica, provocando la curiosità e anche la preoccupazione degli altri passeggeri. Poiché sui voli verso la Terra Santa alcuni religiosi si rifiutano di sedere non solo accanto, ma anche in vicinanza di una donna, tutti hanno pensato ad un motivo religioso ed in effetti si è poi scoperto che l’uomo era membro della setta Kohamin, i cui adepti si proclamano discendenti diretti di una antica stirpe di preti che praticavano nell’antico Israele e la cui “santità sopra la media” doveva, e di conseguenza deve anche ai nostri giorni, essere protetta.

Una delle protezioni è la proibizione ad entrare nei cimiteri ed anche di sorvolarli su di un aereo e nella zona di Tel Aviv vi sono numerosi cimiteri, da qui l’idea di un rabbino di avvolgersi nella plastica per scongiurare l’eventuale influsso negativo. Dopo anni in cui questo sistema è stato attuato, anche se con poca frequenza, la El Al ha dovuto inserire la proibizione nel suo regolamento ed ha dovuto prevedere piani di volo alternativi che non sorvolassero i cimiteri, ma per qualche motivo in questo caso la proibizione non è stata fatta rispettare.

Daniele Orlandi