Francia, urlano “Allah Akbar” e aggrediscono direttore di associazione umanitaria

La Francia cade nuovamente nella paura del terrorismo. Il direttore di un’associazione francese di Montreuil, la “Restos du coeu“, la quale si occupa di distribuzione di pasti per le persone povere ed indigenti, è stato aggredito questa mattina verso le 7:30.
L’aggressione sarebbe avvenuta nella banlieue di Parigi, come riferisce anche la BFM-TV. L’uomo ha sostenuto di essere stato aggredito da una coppia, formata da un uomo e da una donna, armati di un’accetta e di un coltello.

allahI due avrebbero gridato, prima di colpire il direttore, “Allah Akbar”.
L’uomo ha raccontato che nella coppia il maschio ha tentato di colpire con l’accetta, colpo che ha schivato, quindi lo ha immobilizzato per cercare di farlo colpire con il coltello dalla donna. Dopo l’aggressione, che non ha avuto l’esito sperato per i due, la coppia è fuggita ed ha fatto perdere le sue tracce. Il direttore è stato colpito da alcune coltellate ed è stato portato in ospedale, ma le sue condizioni non sarebbero gravi, anche se è in stato di choc.

La vittima però aveva ricevuto già diverse minacce di morte, delle quali aveva informato la polizia. Poco tempo fa gli era stata inviata per posta una piccola bara, con la scritta “Morte a te sporco francese”. La polizia sta indagando sul fatto. Per ora, sostengono gli inquirenti, “nessuna pista è privilegiata”.

Mariagrazia Roversi