Tragedia sull’A1 a Orvieto, famiglia distrutta: morti madre e due figli nell’incidente

Già ieri si era diffusa la notizia di un tragico incidente sull’A1, all’altezza di Orvieto. Lo schianto fra una Fiat Punto ed un’autocisterna, avvenuto verso le 16:30, aveva causato tre vittime, coloro che si trovavano nell’auto. Le loro generalità non erano state rese note. Secondo una prima ricostruzione dell’incidente, l’utilitaria avrebbe rallentato e sarebbe stata tamponata dall’autocisterna: l’impatto è stato molto violento, la Fiat si è catapultata contro il guardrail e si è ribaltata, prendendo fuoco.

orvietoI soccorritori sono intervenuti immediatamente, ma per le povere vittime non c’era più nulla da fare. I soccorritori hanno lavorato ore per ripristinare la viabilità e per spegnere le fiamme dell’automobile.
Nella notte è stato reso noto che l’auto era intestata ad un uomo di Roma, e le verifiche hanno permesso di capire chi fossero le vittime dell’incidente di Orvieto.

Si tratta, purtroppo, di una famiglia: madre, Anna Di Cesare di 48 anni, e i suoi due figli, Samuele Travaglini e Matteo Travaglini, di soli 13 e 20. Un’intera famiglia distrutta da un terribile incidente. Secondo Polstrada, la donna stava andando in Toscana per un impegno di lavoro. E’ stato aperta un’inchiesta sull’incidente da parte della Procura di Terni. Ma nessuno potrà più portare indietro tre vite distrutte in modo così tragico e assurdo.

Mariagrazia Roversi