Arabia Saudita, attentato suicida a Gedda di fronte a consolato USA

Momenti di paura a Gedda, in Arabia Saudita, dove un attentatore suicida si è fatto esplodere di fronte al consolato degli Stati Uniti, situato sulla costa occidentale dell’Arabia Saudita.
L’attentato, fortunatamente, è fallito. Si presume che l’attentato sia stato dovuto alla data molto importante per gli statunitensi, quella del 4 luglio, durante la quale i terroristi dell’ISIS hanno promesso morte e devastazione per gli americani.

arabiaIl quotidiano online Sabq parla di “attentato sventato” nel giorno dell’Indipendence Day americano.
Le fonti narrano che “una persona si è fatta saltare in aria dentro un’auto davanti al consolato degli Stati Uniti di Gedda”. Fortunatamente nessuno è morto o rimasto gravemente ferito. Si parla solo di due agenti della sicurezza rimasti lievemente feriti.

La zona dove l’auto è esplosa è stata blindata e circondata dalla polizia. Sembra che l’attentatore si sia fatto saltare in aria quando i due agenti della polizia del consolato si sono avvicinati alla sua auto per effettuare un controllo: la vettura era parcheggiata a fianco dell’ospedale Suleiman Faqeeh, vicino al Consolato USA di Gedda. Il ministero degli interni ha diffuso un comunicato nel quale è possibile leggere che l’attentatore suicida “è rimasto ucciso e i due agenti della sicurezza leggermente feriti”.

Mariagrazia Roversi