Arabia Saudita, 3 attacchi kamikaze a Gedda, Medina e Qatif: 5 morti

ULTIMO AGGIORNAMENTO 8:22

Violenza in Arabia Saudita, dove nell’arco di poche ore si sono consumati tre attentati suicidi: quello di ieri mattina di fronte al consolato USA a Gedda, dove era morto solo l’attentatore ed erano rimasti feriti due agenti della sicurezza; quello a Medina, di fronte alla moschea del profeta Maometto, dove sono morti sia l’attentatore che due ufficiali di sicurezza.

medinaInfine, un attentato suicida è avvenuto anche a Qatif, una città situata nella zona orientale del Paese, ed abitata in maggioranza dagli sciiti. Probabilmente a Qatif è morto solamente l’attentatore suicida.
Le notizie degli attacchi in Arabia Saudita sono stati diffusi dalla tv Al Arabiya.
L’attacco a Medina è stato quello dal bilancio tragico, perché oltre all’attentatore sono morti anche quattro agenti della forze di sicurezza.

L’esplosione, secondo le informazioni, è avvenuta nel parcheggio della zona attorno alla moschea della città santa dell’Islam, uno dei luoghi più importanti per la religione musulmana. Per ora, però, l’attacco suicida non è ancora stato rivendicato. L’esplosione è avvenuta nel momento in cui si registrava il massimo affollamento, nella moschea si trovavano due milioni di persone, dato che è la fine del Ramadan. Due agenti di sicurezza sono rimasti feriti nello scoppio del kamikaze.

Mariagrazia Roversi

Iscriviti al canale Telegram di NewNotizie per non perdere nessun aggiornamento: CLICCA QUI!