Lazio: Felipe Anderson diserta il ritiro per andare alle Olimpiadi

ULTIMO AGGIORNAMENTO 13:12

FELIPE-ANDERSONLa Lazio ha ancora la grana allenatore da risolvere, el ‘Loco’ Bielsa è scomparso dopo aver raggiunto l’accordo con la società di Lotito (forse in attesa di una chiamata della Selecion), a cui oggi si aggiunge anche il problema Felipe Anderson: il fantasista brasiliano doveva presentarsi in ritiro per le visite mediche insieme ai suoi compagni di squadra, ma non si è ancora presentato, il motivo? Semplice, il calciatore brasiliano ha deciso di disattendere gli ordini della Lazio che gli imponevano di saltare la competizione olimpica (una pratica mai vista prima di quest’anno ma che diversi club hanno deciso di imporre ai propri calciatori, ne sa qualcosa l’Argentina tuttora priva di una rosa da portare a Rio)  e si unirà, invece, ai compagni di nazionale per vincere un trofeo che manca da sempre nella bacheca dei pentacampeao.

Felipe Anderson ha deciso, dunque, di andare in controtendenza rispetto ai colleghi aprendo un conflitto che si potrà risolvere solo con la cessione del trequartista. Le ragioni che lo hanno spinto ad aprire un contenzioso con la società romana sono, a detta sua, legate solamente al desiderio di giocare una competizione che superato il limite d’età non potrebbe più giocare (se non come fuori quota), almeno questo è ciò che ha detto ai microfoni di ‘Record‘: “Ho una sola possibilità di partecipare alle Olimpiadi, per di più nel mio Paese, ed è questa. Non ho ancora parlato con la Lazio ma quando lo farò, non vorrò ripetermi e lo ribadirò”. La sensazione è che il calciatore voglia forzare la mano per costringere il club a cederlo, già lo scorso anno la Lazio lo aveva tenuto contro la sua volontà e questo ne aveva condizionato il rendimento, di certo per questa decisione il brasiliano sarà costretto a pagare una maxi multa.

Fabio Scapellato