Firenze, presidente dell’Anpi: “Islam incompatibile con la libertà”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 17:53

Il presidente dell’ANPI Firenze Ubaldo Nannucci sull’Islam ha le idee molto chiare. L’uomo ha espresso la sua posizione in un post su Facebook: “L’occidente si rifiuta di vedere che la dottrina islamica è incompatibile con i principi di libertà e di parità fra uomini e donne che caratterizzano la civiltà occidentale, e che la distinzione fra islam radicale e islam moderato è un espediente.”

anpi“Viceversa, per ingraziarceli, gli concediamo moschee, nelle quali le donne non sono ammesse e dove non si sa cosa si insegna. E’ il nostro atteggiamento di timore che ci rende accomodanti sul piano dei principi, e pavidi nel pretendere chiarezza da da coloro che si dicono fedeli a questa religione. Avete visto cortei musulmani contro queste stragi?”.
Nannucci, nonostante l’ANPI abbia preso distanza dalle dichiarazioni sostenendo che si tratta solamente di osservazioni personali, ha confermato quello che ha detto in un’intervista rilasciata a ControRadio.

Il presidente Ucoii, Unione delle comunità islamiche d’Italia, Izzedin Elzir, ha risposto che bisogna “pesare ogni parola, non mettere benzina sul fuoco”. Ma Nannucci non sembra volersi smuovere dalla sua opinione e contrasta nettamente buonismo e lassismo. A tal punto che Elzir l’ha invitato a prendersi un caffè, oppure addirittura in moschea, così, ha sostenuto l’uomo, “possiamo conoscerci”.

Mariagrazia Roversi