Scoppia bombola del gas, tre donne morte a Lavello (PZ)

scoppia gas potenzaUn’autentica tragedia quella che ha colpito la comunità di Lavello, paese di 14.000 abitanti situato in provincia di Potenza. Tre donne sono morte e altre tre persone sono rimaste ferite in seguito al crollo parziale di un’abitazione.

Il boato si è udito in tutto il Paese, tanto forte è stata la deflagrazione, che ha comportato il crollo del solaio di una casa situata all’interno dell’edificio. La causa dell’esplosione sembrerebbe imputabile allo scoppio di una bombola del gas.

Nel crollo parziale dell’abitazione, un seminterrato in una via nei pressi del centro storico, sono rimaste uccise Raffaella Triggiani, 94 anni, la figlia, Pinuccia Finiguerra, 67 e Alina Costea, 31 anni. Quest’ultima, una donna rumena in cerca di un lavoro come badante, aveva iniziato da poco a prestare servizio presso casa Triggiani. Lo scoppio della bombola del gas ha fatto venire giù il solaio, che non ha lasciato scampo alle tre donne. Le vittime sono morte sul colpo.

Sono rimasti feriti, invece, due vicini di casa delle donne, che hanno riportato solo delle lesioni lievi. Un altro uomo ferito è stato portato in ospedale perchè colpito da un forte attacco di panico. Ai soccorsi, scattati in tempi rapidissimi, hanno partecipato vigili del fuoco, carabinieri, personale sanitario e della Protezione civile.