Adescava bambini sul web, arrestato 17enne a Napoli

napoli pedofilia webLa pedofilia sul web è una piaga che spesso si presenta con casi che lasciano senza parole l’opinione pubblica. Quanto accaduto a Napoli rientra in questa categoria: stavolta, però, non si tratta di un adulto, ma di un diciassettenne, che adescava ragazzini su un social network nel tentativo di farsi mandare online alcune loro foto intime.

Il 17enne ‘agganciava’ gli adolescenti sui social: le vittime hanno tutte meno di 14 anni. Ad individuare il responsabile hanno pensato i carabinieri della compagnia di Bagnoli (Napoli), che sono risaliti al giovane adescatore grazie a delle indagini portate avanti anche in via telematica.

Le forze dell’ordine hanno rinvenuto anche un tablet e uno smartphone di proprietà del 17enne: all’interno dei dispositivi era presente del materiale pedopornografico, e stando a quanto riferito dai carabinieri in quantità anche ingenti.

Il gip presso la procura per i minorenni di Napoli ha emesso un’ordinanza di custodia cautelare per adescamento di minorenni, detenzione e scambio di materiale pedopornografico, subito eseguita dai militari dell’Arma.

In seguito all’ordinanza emessa dal GIP e immediatamente messa in atto dai carabinieri della compagnia di Bagnoli, il 17enne, responsabile di adescamento di minori e possesso di materiale pedopornografico, è stato portato in un centro di prima accoglienza.