“La tipica fine di un verme”, il post di Forza Nuova sul nigeriano ucciso

ULTIMO AGGIORNAMENTO 17:11

forza nuova nigeriano “La tipica fine di un verme”. E’ un post shock quello pubblicato dalla pagina Facebook di “Forza Nuova Vicenza”. La sezione vicentina del partito di estrema destra commenta così quanto accaduto a Fermo, dove un nigeriano è stato assassinato da Amedeo Mancini, 38enne imprenditore agricolo del posto, appartenente all’estrema destra e ultras della Fermana, la locale squadra di calcio.

Il ‘pensiero’ di Forza Nuova è riferito alla vittima, Emmanuel Chidi Namdi, 36 anni, che è stato pestato a morte dal Mancini dopo che lo stesso aveva lanciato epiteti razzisti nei confronti della compagna del nigeriano (“Scimmia”, ndr). “In Nigeria boko haram riempie di esplosivo i bambini e li manda a fare stragi, ma tu sei un eroe e scappi in Italia. A Fermo uno ti insulta e tu lo aggredisci fisicamente, ma le prendi e muori… la tipica fine di un verme.”

Il post ha ricevuto subito valanghe di commenti di utenti indignati, che hanno anche provveduto a segnalare la pagina del gruppo politico vicentino. Ne è nato un battibecco dove sono intervenuti alcuni sostenitori di Forza Nuova, che hanno rincarato la dose sottolineando come la versione ufficiale sia una menzogna costruita dai media. “La bestia è la scimmia nigeriana, non l’italiano che si è difeso. Bastardi”.

Gli amministratori della pagina, dopo qualche ora, hanno cancellato il post.