Tragedia in Spagna, muore incornato nell’arena un torero di 29 anni

Un’enorme tragedia scuote la Spagna, con la morte di Victor Barrio, torero di 29 anni di Segovia, che è morto ieri nell’arena nel corso della corrida, durante la “Feria diell’angel”. Il ragazzo si stava esibendo a Teruel, 140 km da Valencia: il toro, 529 chili, ha sollevato il ragazzo è l’ha colpito al fianco ed al petto. Nonostante il giovane torero sia stato soccorso immediatamente in infermeria, per lui non c’è stato nulla da fare, è stato dichiarato morto.

toreroE’ dal 1992 che un torero non muore in arena, e questo fatto, unito alla giovane età del torero, ha scosso il Paese iberico. Le più alte cariche dello stato, fra cui il premier Rajoy, hanno espresso dolore per la morte del ragazzo. Sul profilo Twitter del capo del governo si legge “Riposa in Pace”.
Destinato irrimediabilmente ad accendersi il dibattito sull’opportunità o meno di proseguire con le corride, come ogni volta che esse portano ad un evento mortale o invalidante per un torero.

Ma difficilmente la Spagna rinuncerà ad una tradizione così sentita nella popolazione, almeno nel futuro prossimo. Anche se, bisogna dire, a Barcellona e nella Catalogna le manifestazioni che prevedono la morte dell’animale sono state proibite, mentre a Valencia non è più possibile accendere il fuoco sulle corna dell’animale per farlo correre.