Germania, 1200 donne aggredite a Capodanno. Ma le condanne sono pochissime

germania capodannoMilleduecento donne aggredite sessualmente nella notte di Capodanno a Colonia, Amburgo, Stoccarda e in altre città tedesche. E’ questo il bilancio pesantissimo contenuto nel rapporto della polizia criminale federale (BKA).

I dati sui fatti di Capodanno sono stati raccolti nel corso di un’indagine condotta dalla BKA e redatti in un rapporto pubblicato oggi sulla Sueddeutsche Zeitung: 1200 donne hanno subito un’aggressione di natura sessuale la notte tra il 31 dicembre e il 1 gennaio, per un totale di 900 reati.

Nonostante una cifra così imponente, la polizia starebbe indagando solo su 120 sospetti, e finora sarebbero solo 4 le condanne: due a Colonia e una ciascuna a Duesseldorf e Nuertingen.

Secondo il capo della BKA, Holger Muench, molti di questi reati “non potranno essere indagati”, in quanto ci sarebbe insufficienza di prove, foto e filmati. Secondo il rapporto la maggior parte dei sospetti sono nord-africani e afghani, pochissimi i siriani, e più della metà era arrivato in Germania nel 2015: “Il recente flusso di profughi ha dunque avuto a che fare con i reati di Capodanno“, ha aggiunto Muench.

In dettaglio, la polizia ha conteggiato circa 650 reati di natura sessuale a Colonia e oltre 400 ad Amburgo, che risultano così le città più colpite dalle violenze. Non ci sono approfondimenti riguardo presunte premeditazioni delle aggressioni.