Sabato notte di follia nel casertano: sei macchine incendiate e centinaia di lapidi devastate

cimiteroIn un paese del casertano (Orta di Atella, poco più di 30.000 abitanti), nella notte tra sabato e domenica quattro auto sono state incendiate nell’area tra il campo sportivo del paese e via Gandhi: incendi presto domati dai vigili del fuoco, che non hanno però potuto fatto niente per evitare che le macchine venissero danneggiate irreparabilmente. Adesso gli investigatori – che non escludono alcuna pista, contemplando anche quella camorristica – stanno investigando per riuscire a risalire ai colpevoli.

Nella stessa notte – non si sa ancora se gli eventi siano relazionabili – nel cimitero locale sono state distrutte centinaia di lapidi, con i parenti dei defunti che si sono ritrovati la domenica (quando volevano commemorare i propri cari passati a miglior vita) dinnanzi ad uno scenario davvero impietoso.

I parenti dei trapassati hanno raccolto tra le lacrime ciò che restava delle tombe dei propri cari: anche in questo caso le forze dell’Ordine indagano per riuscire a capire chi possa essersi reso protagonista di un atto così vile. Il dispiacere, frattanto, si aggiunge alla rabbia dei cittadini, che da tempo richiedono la creazione di un sistema di video sorveglianza.