Vittorio Sgarbi contro Dipré: in disaccordo totale!

vittorio-sgarbiVittorio Sgarbi è adiratissimo. Al centro della sua ira ci sarebbe il critico d’arte Andrea Dipré.

Su Facebook, il giornalista ed opinionista Vittorio Sgarbi avrebbe scritto: “Non so figlio di chi, ma certamente frutto di un parto anale, il sedicente critico d’arte Dipré infesta da anni televisioni locali e internet cercando di mettersi in evidenza senza risultati, in virtù della sua inesistenza”. 

A dare così fastidio a Vittorio Sgarbi sarebbe, secondo lui, il fatto che Andrea Dipré inciti i ragazzi all’uso di droghe e stupefacenti. Sgarbi ha infatti sottolineato: “Ma a leggere attentamente il suo delirante programma, ci si chiede come Facebook, così rigorosa rispetto a soggetti “morbosi”, fino al punto di cancellare l’immagine “l’origine del mondo” di Gustave Courbet, possa sopportare l’incitazione all’uso della cocaina e altre droghe e perfino della pedofilia e dei rapporti sessuali onanistici di giovinetti e ragazzini, senza intervenire per interrompere la vacua e disgustosa propaganda. Facebook ha il dovere di non farsi complice di chi non é in sé, con nefaste conseguenze. Con nessun mezzo lecito di comunicazione si puo’ incitare e favorire l’uso della cocaina. Facebook agisca con rigore“.

Voi da che parte state? Siete d’accordo con le accuse mosse da Vittorio Sgarbi o sostenete le opinioni di Dipré?

Stefania Titone