Canarie, non si trova lo studente salentino disperso. I genitori: “Proseguite le ricerche”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 8:53

Riccardo Marangio, studente universitario 26enne di Lecce e residente a Roma in vacanza alle Canarie, scompare nelle acque di Tenerife, una delle più belle isole di tutto il mondo, qualche giorno fa. Un sogno che si trasforma in un incubo. Il giovane si trovava in Spagna per la specializzazione in scienze infermieristiche, subito dopo una laurea triennale. Riccardo, al momento della scomparsa, si trovava a Playa de Benjio, un luogo selvaggio e poco frequentato.

canarieAvrebbe deciso, secondo gli amici, di allontanarsi un poco per fare una nuotata: quando era a circa 150 metri dalla rima, è andato a fondo. I suoi amici hanno compreso subito che qualcosa non andava ed hanno allertato i soccorsi: i genitori, subito avvisati, da Roma sono volati a Tenerife. Sono trascorsi tre giorni dalla scomparsa del giovane, le ricerche non hanno ancora dato alcun esito, ma purtroppo più passa il tempo più la speranza che Riccardo sia sopravvissuto al mare sembra spegnersi.

Il governo delle Canarie ha messo a disposizione molti mezzi per la ricerca dello studente universitario salentino, fra cui anche un elicottero, motovedette, poliziotti e volontari della Croce Rossa.
“Non fermate le ricerche” chiedono sconsolati i genitori e gli amici del ragazzo, del quale a distanza di tre giorni ancora non c’è traccia.