Schianto all’alba, muoiono due giovani di Vasto

vasto Non si ferma l’escalation di incidenti stradali che sta funestando la nostra penisola. Non passa giorno senza che le strade italiane si macchino di sangue, spesso versato da giovani e giovanissimi.

Ieri notte hanno perso la vita due giovani di Vasto (Chieti), in un tragico incidente sulla SS 16 all’altezza di Petacciato, in direzione Vasto, praticamente al confine tra Abruzzo e Molise.

La Fiat Panda sulla quale viaggiavano quattro giovani è finita fuori strada per cause ancora in fase di accertamento. Il mezzo si è schiantato contro il guard-rail che ha tagliato la carrozzeria, finendo addosso a Domenico Castrignanò, 21 anni, e Andrea Marinelli, 22, situati sul lato destro della Fiat Panda. Per loro non c’è stato niente da fare, mentre gli altri due occupanti del veicolo sono rimasti feriti e sono stati trasportati negli ospedali di Vasto e Termoli.

I due giovani erano molto conosciuti in città. Domenico era il figlio del comandante dei carabinieri, Antonio Castrignanò, mentre Marinelli era noto specialmente tra gli appassionati di calcio, vista la sua militanza nella Virtus Cupello, nel Vasto Marina e nella Vastese Beach Soccer. Tutta Vasto si è svegliata distrutta dal dolore per la notizia della morte dei due ragazzi, strappati alla vita nel bel mezzo dei loro anni più belli.

A breve verrà resa nota la data dei funerali, dove saranno certamente in tantissimi a voler salutare per l’ultima volta Andrea e Domenico, amici fin dalla nascita, che il destino ha voluto insieme fino all’ultimo istante.