Roma, 16enne violentata nel parco da due nordafricani pregiudicati

E’ stata violentata nella notte, trascinata con la forza in una delle baracche abitate da senzatetto nel Parco Villa Ada, uno dei più grandi di Roma. E’ avvenuto nella notte in una delle zone della Roma bene, vicino ad ambasciate, alla LUISS ed alla caserma dei carabinieri, nell’elegante quartiere Parioli. La studentessa 16enne stava aspettando le sue amiche nel parco, quando è stata aggredita da due tunisini, trascinata in una delle baracche della zona accanto alla villa e violentata.

romaIl fatto è accaduto prima delle venti. “Ero scesa al parco, stavo aspettando due mie amiche” ha sostenuto la ragazza. Che, piena di lividi, è riuscita a trascinarsi fino in strada per denunciare la violenza prima di svenire dallo stress e dallo choc.
Alle 20:35 la ragazza è fuggita in via Panama, è stata notata da un passante, e ha fatto appena in tempo a richiamare l’attenzione dei carabinieri che si trovavano lì prima di perdere i sensi.

Gli agenti hanno portato la ragazza la Policlinico Umberto I per gli accertamenti, diverse pattuglie si sono messe a cercare i due presunti stupratori. Due tunisini, 26 e 30 anni, erano ancora sdraiati sui materassi dentro le baracche a fumare, quando la polizia li ha portati in commissariato. I due erano già stati segnalati per un’aggressione ad una ragazza in stazione Termini. Ora sono in fermo in attesa della convalida del gip.