Violentano un 17enne e filmano tutto con il telefonino: due arresti a Cava de’ Tirreni

violenzaViolentato a turno e scempio ripreso con il telefonino. Sono stati individuati due dei presunti responsabili dell’atto di violenza accaduto nel Salernitano. Gli uomini – quattro in tutto – avrebbero legato e violentato a turno un giovane di 17 anni in un centro massaggi di Cava de’Tirreni (Salerno).

I carabinieri di Cava de’Tirreni hanno provveduto ad arrestare due dei presunti responsabili, entrambi 50enni. Gli altri due violentatori sono al momento irriconoscibili, in quanto nelle riprese risultano coperti da maschere e parrucche, adoperate proprio per non svelare la propria identità.

E’ stata la madre del ragazzo a scoprire la violenze perpetrate nei confronti del figlio dall’ottobre 2015 all’aprile 2016 nel centro massaggi, gestito da uno degli indagati. La stessa donna ha poi sporto denuncia, e nel corso delle indagini gli investigatori sono riusciti a incastrare tutti i pezzi della vicenda: una serie di avances pesanti sfociate nell’episodio chiave, ovvero l’abuso nei confronti del 17enne da parte dei quattro uomini.

Come se non bastasse, le violenze nei confronti del ragazzo sono state filmate con il telefonino, probabilmente per ricattare il giovane in un secondo momento.

Resta solo da identificare gli altri due uomini che indossavano maschere e parrucche per non farsi riconoscere, anche per capire se nel centro massaggi siano avvenuti episodi simili nei confronti di altri ragazzi.