Uccise un suo connazionale nel 2007: catturato in Ungheria Ivan Savic

Ivan Savic, criminale serbo, è stato catturato mentre si trovava in Ungheria, a Roszke. Sono trascorsi ormai nove anni dall’efferato delitto che Savic commise nel 2007: era il 26 gennaio 2007 quando l’uomo, che faceva parte di un commando di criminali serbi, sparò tre colpi di pistola ad un membro della stessa banda, Darko Circovic, in un campo di Montecchio Maggiore.

savicCircovic sarebbe stato l’amante della donna del capo della banda: l’omicidio, quindi, è stato un regolamento di conti.
L’uomo è stato trovato, nove anni dopo, dalla polizia ungherese, dall’Interpol e dalla squadra mobile della questura di Vicenza e dai carabinieri. Una vera e propria “operazione di gruppo” da parte delle forze dell’ordine per rintracciare l’uomo, accusato di omicidio pluriaggravato. Savic è stato rintracciato domenica: si trovava a Roszke. Alle 5:45 di mattina è stato arrestato; l’uomo era in possesso di due passaporti, uno dei quali falso.

L’uomo era stato condannato nel 2013 a 21 anni e mezzo di carcere dalla Corte d’Appello del tribunale di Venezia, per omicidio pluriaggravato in concorso. E’ stato l’esecutore materiale dell’omicidio di Circovic. Sono in corso in questi momenti le procedure diplomatiche per la consegna del cittadino serbo alle autorità dell’Italia. Se l’estradizione verrà concessa Savic sconterà la pena in Italia.