Milano, arrestato 18enne peruviano, faceva parte della temibile gang Ms13

Un giovane peruviano, appena 18enne, è stato arrestato a Milano dai carabinieri; l’accusa che i carabinieri gli hanno rivolto è quella di violenza sessuale di gruppo e rapina. Il caso riguarda un fatto avvenuto nel settembre 2015, quando una donna di 19 anni era stata violentata da un membro della gang Mara Salvatrucha, conosciuta anche come Ms13 come rappresaglia per uno sgarro, che il fidanzato della ragazza aveva fatto ai membri della gang.

ms13Il 18enne fa parte della temibile gang latinos Ms13, già nota da tempo alle forze dell’ordine milanesi ma arrivata alla ribalta della cronaca nel 2015, quando un gruppo di giovani appartenenti alla gang erano saliti sul treno senza biglietto e avevano aggredito il controllore, quasi amputandogli un braccio col machete. Fortunatamente in quell’occasione il controllore non era solo ed i soccorsi immediati gli hanno salvato la vita e hanno permesso di riattaccare il braccio.

Di quella gang faceva parte anche il capo della banda del giovane arrestato, il 24enne Alexander Barrera Martinez. L’uomo era già stato arrestato a gennaio del 2016. E’ ritenuto l’esecutore materiale della violenza ai danni della 29enne. Il 18enne fermato fa parte della gang che aveva violentato la ragazza, ma l’ordinanza di custodia cautelare non era stata emessa nel 2015 in quanto il peruviano era ancora minorenne.