Omicidio a Taranto, pregiudicato 48enne ucciso nella sua Smart

Violento omicidio nel Tarantino, in campagna nella periferia di Pulsano, dove un pregiudicato di 48 anni è stato ucciso con diversi colpi di pistola. Secondo le prime valutazioni degli inquirenti, si tratterebbe di una vera e propria esecuzione.
Franco Galeandro, 48 anni e diversi precedenti penali alle spalle, è stato raggiunto dai killer ieri sera, attorno alle 23.

tarantoMancavano un centinaio di metri all’ingresso nella sua villa nella periferia di Pulsano, in mezzo alle campagne di Taranto: l’uomo si stava avviando con la sua Smart quando è stato colpito da una raffica di proiettili. L’uomo ferito si sarebbe trascinato in un campo, cercando di scappare, e lì è stato trovato morto. Non è chiaro se la morte sia sopraggiunta a causa delle ferite già riportate o se i killer l’abbiano raggiunto. Quando i familiari hanno chiamato il 118, ormai per il 48enne non c’era già più nulla da fare.

Secondo gli inquirenti di Taranto la pista da seguire è quella del regolamento di conti nella malavita del luogo. Galeandro, con diversi precedenti e con un ruolo di spessore nella malavita locale secondo le prime ricostruzioni, è stato vittima di una vera e propria esecuzione, un regolamento di conti. Dopo il delitto sono partiti i primi interrogatori e le perquisizioni alla ricerca dei responsabili della feroce esecuzione.