Torre Canne, una turista entra in acqua ed accusa un malore. Inutili i tentativi di rianimazione

1883792_annegamentoContinua la serie di annegamenti improvvisi di questa prima parte d’estate, questa volta la vittima è una turista straniera che era andata a fare il bagno alle otto di mattina. La donna (60 anni circa) si era alzata nella prima mattinata per godersi un bagno isolato a Torre Canne, località turistica in provincia di Fasano (Brindisi): i testimoni sul luogo hanno dichiarato di averla vista entrare in acqua alle otto di mattina per fare una nuotata, dopo di che nessuno dei presenti l’aveva vista ritornare a riva, qualche istante dopo, però, altri bagnanti hanno trovato il corpo della donna privo di vita che veniva trasportato dalla corrente.

I bagnanti hanno effettuato un primo soccorso portando la donna in spiaggia e chiamato i soccorsi, le ambulanze sono arrivate il prima possibile ed hanno tentato di rianimare la donna sia manualmente (massaggio cardiaco e respirazione bocca a bocca) che con l’ausilio di defibrillatori, ma tutti i tentativi di fare rinvenire la povera turista sono stati vani. Viste le condizioni di mare calmo i medici suppongono si sia trattato di un malore improvviso, la polizia in questo momento sta svolgendo un indagine per identificare la donna che al momento del bagno era sprovvista di documenti.